WD-40 alla 5a Edizione del Ciclo Tour Mugello

Due ruote che sfrecciano, sciami di ciclisti che colorano i percorsi della 5a Edizione del Ciclo Tour Mugello, manifestazione dedicata al cicloturismo.
Puntuale come ormai da 5 anni accade, torna il Ciclo Tour Mugello in programma Domenica 17 Giugno 2012. Cicloturisti e cicloamatori in pista che, accanto alla passione sportiva, coltivano anche la passione per la cura e la manutenzione della propria bicicletta, fedele compagna di strada e di pedalate elettrizzanti.
Un appuntamento a cui WD-40 non poteva mancare, il multifunzione numero uno al mondo, tra gli sponsor della manifestazione, alleato perfetto nella manutenzione delle biciclette da corsa.
Tutti gli atleti che parteciperanno alla manifestazione, potranno trovare nel pacco gara un campione del prodotto WD-40 e provarne direttamente le incredibili performance.

Lubrificare, proteggere, sbloccare, detergere: sono gesti indispensabili per mantenere funzionante il mezzo a due ruote o riportarlo in perfetta efficienza.

WD-40 è la soluzione ideale per tutti questi interventi, la risposta pratica e veloce – da tenere in garage, ma anche in sella per il “pronto intervento” nel formato dal 250 ml – per risolvere con un colpo di spray un’infinità di fastidiosi inconvenienti.

Un prodotto che ha battuto in volata ogni record, fin dall’inizio della sua storia:

Innovativo già nel DNA, il prodotto nasce nel lontano 1953 quando la Nasa commissionò, a quella che allora si chiamava Rocket Chemical company, un rivoluzionario anticorrosivo e idrorepellente.

Da quelle ricerche, dopo la messa a punto di ben 40 formule, nacque WD-40, la cui composizione segreta è tuttora custodita gelosamente. Il prodotto si rivelò presto utile per un’infinità di usi, oltre all’impiego aerospaziale per cui era stato creato; era nato il primo, vero multifunzione per uso professionale e domestico. 5 eccezionali funzioni in 1 solo prodotto: idrorepellente, anticorrosivo, lubrificante, detergente e sbloccante.

L’alleato indispensabile per risolvere un’infinità di problemi, da tenere sempre a portata di mano.

MANUBRIO
– Sblocca senza sforzo le viti a brugola di bloccaggio del manubrio e le ghiere di regolazione del canotto di sterzo
– Lubrifica la calotta e i cuscinetti dello sterzo
– Evita il grippaggio dei meccanismi del campanello e lo mantiene efficiente.

TELAIO
– Dopo il lavaggio della bici, elimina l’acqua formando una perfetta

barriera protettiva contro gli effetti dell’umidità e del gelo, con un’azione antiossidante e anticorrosiva duratura e preventiva.
– Rende brillanti tutte le parti cromate e può essere usato su tutte le superfici metalliche e plastiche.
– Agevola il funzionamento di tutti gli elementi ad incastro, come le forcelle ammortizzate, riduce gli attriti e non attira polvere.

FRENI – RUOTE
– Lubrifica le leve dei freni e del cambio.
– Facilita lo scorrimento dei cavi di tiraggio nelle guaine e ne limita l’usura per sfregamento.
– Mantiene efficienti i morsetti dei freni.
– Lubrifica i mozzi e i perni delle ruote per il massimo della scorrevolezza.

SELLA
– Consente di svitare e avvitare facilmente i dadi e le viti di regolazione della sella.
– Facilita lo scorrimento del canotto della sella.

PEDALI
– Riduce l’attrito del movimento centrale migliorando le prestazioni.
– Assicura l’efficienza del perno dei pedali.
– Sblocca i perni delle pedivelle e ne consente lo smontaggio senza spanare la filettatura del bullone.
– Lubrifica e mantiene efficienti le moltipliche a corona della pedaliera.
– Assicura la perfetta sincronia del deragliatore centrale.

CAMBIO
– Applicato sulla catena, ne agevola lo scorrimento e la mantiene pulita.
– Migliora il funzionamento del pignone del cambio tenendolo pulito e lubrificato.
– Lubrifica le rotelline di guida del cambio posteriore e protegge dall’ossidazione e dall’umidità le boccole e le viti a brugola di regolazione.

Scopri all’interno del sito internet www.wd40.it tutti i possibili utilizzi.

Indispensabile il prodotto, geniale il dispenser.

Il geniale sistema brevettato di erogazione unisce lo spruzzo di precisione e la vaporizzazione a largo raggio; doppia azione, con un unico spray, con un unico tocco.

La pratica cannuccia rossa è ideale per impieghi calibrati, mirati e precisi, ma basta piegarla per passare velocemente all’utilizzo del prodotto su superfici più ampie.

Il flacone è disponibile nei formati da 250 ml e 500 ml.

Pratico, utile, economico, ideale per il ciclista astuto che vuole sempre avere in tasca la soluzione vincente.

WD-40 Se non lo spray, non lo sai!

zp8497586rq

Il Ciclotour Mugello torna il 17 Giugno con un’edizione tutta “in rosa”

Sarà un’edizione ”in rosa”, ovvero dedicata alle donne, la 5^ del Ciclotour Mugello che tornerà, ricco di novità, il prossimo 17 Giugno a Scarperia.

Il 5° Ciclotour Mugello, quest’anno associato alla Via del Latte Mukki, torna dopo i successi delle ultime edizioni con 3 nuovi percorsi, ai quali si aggiungerà uno speciale itinerario dedicato alle bici d’epoca, un rinnovato sito internet con le informazioni e le novità aggiornate ed una promozione tutta dedicata alle donne, con la grande novità dell’iscrizione gratuita per le cicliste in rosa. Per nobilitare la speciale dedica alle donne, questa 5^ edizione del Ciclotour sarà inoltre anticipata, Sabato 16 Giugno, dall’incontro in Palazzo dei Vicari con la professoressa Margherita Hack, madrina d’eccezione della manifestazione, che presenterà il suo libro “La mia vita in bicicletta”.

Confermata la sede storica di Scarperia che vedrà partenza ed arrivo della manifestazione, oltre all’allestimento del villaggio hospitality, nella magnifica cornice di Piazza dei Vicari. Confermata anche una delle maggiori attrattive della manifestazione ovvero il passaggio, per tutti i percorsi previ

sti dal programma, all’interno del Circuito Internazionale del Mugello che da sempre caratterizza i primi chilometri della pedalata. Aperto eccezionalmente anche per quest’anno il passaggio sulla diga del Lago di Bilancino, dove verrà reso omaggio alla memoria di Gastone Nencini al quale verrà intitolato il premio a squadre finale.

Varieranno invece i percorsi proposti con Dicomano che entra tra i comuni toccati dal tracciato più breve (60 Km) e l’inserimento di nuovi passi rispetto alle passate edizioni per i cicloturisti più esperti. Tra questi, il più lungo ed impegnativo, di 150 chilometri, avrà 2.300 metri di dislivello, con 4 passi da scalare di cui 3 salite più lunghe di 10 chilometri su e giù per l’Appennino tosco-romagnolo.

Tra le altre novità da segnalare l’organizzazione di uno speciale tracciato di 77 Km, in parte sterrato, riservato alle biciclette d’epoca. Si formerà così una “Carovana d’altri tempi” per celebrare la storia del ciclismo eroico del secolo passato con auto e moto d’epoca al seguito, intitolato “Premio i Baroni di Zollaia” dedicato alla memoria di Vasco e Mario Baroni.

Il Ciclotour Mugello 2012 sarà inoltre anche quest’anno una delle 16 tappe del Criterium Italiano individuale Gran Fondo Cicloturistiche.

Per iscriversi si può già scaricare il modulo di adesione dalla sezione dedicata sul sito.

zp8497586rq

Il Mugello piange la scomparsa di Vasco Baroni

Il Ciclotour Mugello si unisce al cordoglio della famiglia del Campione a cui è intitolato l’omonimo trofeo

Il ciclismo perde un altro importante personaggio. Tra l’altro con una storia di vita assolutamente eccezionale. Piange il Mugello in una mattina di piena primavera la scomparsa di Vasco Baroni (83 anni) con il fratello Mario simbolo con Nencini, Boni e Ballerini del ciclismo mugellano. Stroncato da un male terribile che negli ultimi mesi era stato piùà duro delle tante salite che, fino a meno di un anno fa, quotidianamente affrontava. Vasco lascia anche la piccolissima una bambina, l’ultima sua grande vittoria, nata poco meno di un anno fa.

Vasco Baroni, nato il 24 dicembre 1928, cominciò la sua carriera da professionista nel 1952, correndo fino al 1957, conla Welter-Ursus, la Ganna ,la Bianchi-Pirelli, l’Atala, la Lygie-Torpado, per poi concludere nella Torpado-Girardengo.

Fratello più giovane di Mario, fu uno tra i primi a possedere una bicicletta ed a vincere le gare tra i “liberi” in Mugello, negli otto anni di professionismo svolse, come detto, soprattutto il ruolo di gregario, ma si levò la grande soddisfazione di aggiudicarsi il circuito di Charleroi in Belgio, nel 1955. Sempre sulla bicicletta, ha festeggiato po

chi anni orsono, i 50 an

ni di carriera ciclistica alla presenza di numerosi campioni e sportivi.

“Profondo cordoglio da parte dell’Amministrazione Comunale di Scarperia, spiega il sindaco Federico Ignesti, per la scomparsa di un grande personaggio, di un grande uomo, al di la dell’ottimo atleta, che abbiamo visto sfrecciare sulla sua bici,fino a poco tempo fa. Abbiamo appreso della sua scomparsa proprio mentre con i rappresentanti del Ciclotour lo andavamo a trovare, in questa sua lotta, lui che tanto vicino è stato alle nostre manifestazioni in questi anni.”

“Anche da parte nostra, commenta il presidente Mario Innocenti a nome di tutto lo staff del Ciclotour Mugello, c’è grande tristezza per la scomparsa di questo simbolo del ciclismo, esempio per tanti giovani, al quale avevamo legato la nostra manifestazione, assegnando ogni anno il Trofeo Mario e Vasco Baroni, che lui stesso, con la famiglia, veniva a consegnare dopo aver corso lungo i nostri percorsi, insieme a quelli che tranquillamente potevano essere i suoi nipoti.”

SCARPERIA 28/03/2012

UFFICIO STAMPA

zp8497586rq
zp8497586rq