Il Ciclotour fa grande il Mugello

Un sole estivo ad accompagnare i ciclisti fin dalle prime ore del mattino, il record di iscritti alla partenza, l’entusiasta partecipazione alla novità del percorso per bici d’epoca ed un’organizzazione apprezzata in ogni suo dettaglio: sarà senza dubbio un’edizione da ricordare la 5^ del Ciclotour Mugello che ieri mattina ha preso il via dal centro storico di Scarperia, colorando ed animando le strade del Mugello lungo i quattro percorsi tracciati su e giù per i passi mugellani, passando per il Circuito Internazionale del Mugello e la diga di Bilancino. Sono stati complessivamente ben 1150 i cicloamatori (compresi gli “autogestiti”) che hanno preso il via a questa edizione 2012, superando il record di iscritti dello scorso anno (quando la gara fu valevole per il campionato italiano) ed andando ben al di sopra di ogni più entusiastica aspettativa, anche alla luce delle difficoltà alla vigilia per confermare la storica numerosa presenza da parte degli atleti provenienti dall’Emilia Romagna, limitati dalla difficile situazione nelle zone colpite dal terremoto.

La risposta è stata invece davvero massiccia, con i cicloturisti provati ma allo stesso tempo entusiasti all’arrivo dai 4 diversi tracciati (60, 90 o 150 Km oltre ai 77 di quello per bici d’epoca), sia per la bellezza dei panorami ammirati che per la qualità dei prodotti nei punti ristoro.

Una 5^ edizione del Ciclotour che non poteva che avere quest’anno una dedica tutta speciale, a Mario e Vasco Baroni, indimenticati campioni del ciclismo mugellano celebrati non solo con l’istituzione del nuovo percorso “I Baroni di Zollaia”, in parte sterrato, dedicato alle bici d’epoca che ha visto la partecipazione di circa 50 ciclisti ma anche dalla presenza a Scarperia del decano dei commissari tecnici della Nazionale azzurra di ciclismo Alfredo Martini, che ha portato il suo commosso ricordo dei due grandi campioni senza dimenticare la memoria dell’indimenticato Gastone Nencini.

I riconoscimenti finali sono andati al Gruppo Sportivo Poccianti di Sesto fiorentino che si è aggiudicato sia la graduatoria a squadre per percorrenza che il premio “Le vie del latte” assegnato dalla Mukki alla società toscana con più iscritti (ben 58). L’AVIS di Faenza è stata invece la società che ha ricevuto il riconoscimento “Vasco e Mario Baroni” dedicato alla società non toscana con più iscritti presenti al via di questa 5^ edizione del Ciclotour Mugello.

La manifestazione organizzata con il patrocinio dei comuni del Mugello e la collaborazione della UISP provinciale si conferma così uno degli appuntamenti principali del calendario sportivo della zona, rafforzando inoltre, come ha tenuto a sottolineare il Sindaco di Scarperia Federico Ignesti, “la sua vocazione non solo puramente sportiva ma anche e soprattutto di valorizzazione e promozione dell’intero territorio mugellano”.

Lo sguardo adesso va già al prossimo anno per un’edizione che già promette sorprese in avvicinamento al grande appuntamento del Campionato Mondiale di ciclismo sulle strade della Toscana.

Tutto pronto per il Ciclotour Mugello 2012

60 km del breve, 90 km del medio, 150 km del lungo. Saranno queste le distanze dei tre percorsi (a cui si aggiunge quello di 77 Km, in parte sterrato, riservato alle biciclette d’epoca) sui quali cicloturisti provenienti da tutta Italia si cimenteranno domenica prossima, 17 Giugno, a partire dalle 7, quando da Scarperia partirà la quinta edizione del Ciclotour Mugello. Sono già circa 500 gli iscritti a 24 ore dal termine, ma come al solito saranno tanti che approfitteranno dell’ultimo momento. Ed a questo si aggiungeranno gli “autogestiti”, come al solito molto numerosi, che godranno di particolari condizioni. Numeri dei quali gli organizzatori appaiono notevolmente soddisfatti.

Donne e ciclismo eroico i temi conduttori della manifestazione 2012. Per le prime l’iscrizione è gratuita mentre, grazie alla stretta collaborazione con l’Associazione “Bici d’Epoca”, quest’anno sarà organizzato uno speciale tracciato riservato alle bici d’epoca, dedicato a Mario e Vasco Baroni (“I Baroni di Zollaia”).

Un messaggio di solidarietà con le zone terremotate dell’Emilia, arriverà anche dal Ciclotour in questa sua 5^ edizione: sono stati infatti acquistati 25 chili di Parmigiano Reggiano provenienti dalle aziende colpite dal sisma, che saranno utilizzati nei ristori, unendo la solidarietà al discorso della corretta alimentazione per gli atleti, aspetto curato quest’anno in maniera particolare anche nel “pasta party” di fine manifestazione; qui sarà distribuito anche del sano gelato artigianale, realizzato da Il Palagiaccio, grazie al quale una parte dell’iscrizione alla manifestazione sarà devoluta proprio alla popolazione emiliana.

Un’edizione quella del 2012 che stringerà ancor più il legame con il proprio territorio ed i suoi prodotti grazie anche alla collaborazione con la Mukki, azienda che nel Mugello conta la numerosa presenza di stalle dalle quali nasce il latte Alta Qualità. I percorsi del Ciclotour Mugello si intrecceranno così con la “Via del Latte”, altro modo di valorizzare il territorio, legandolo a panorami mozzafiato, prodotti a chilometro zero e di filiera corta ad alta qualità. Al termine della manifestazione proprio la Mukki premierà con uno speciale riconoscimento la squadra toscana col maggior numero di partecipanti.

Appuntamento per la partenza fissato dunque per le 7:00 di domenica nello spettacolare scenario di Piazza dei Vicari a Scarperia, con l’immancabile passaggio iniziale dall’interno del circuito internazionale del Mugello. Sempre nella principale piazza del centro di Scarperia si tornerà per l’arrivo dove si potrà ritirare il ricco pacco gara offerto ai partecipanti nel villaggio hospitality allestito all’ombra del Palazzo dei Vicari.

 E’ stato invece annullato, purtroppo, il previsto incontro di sabato sera, nel quale Margherita Hack avrebbe dovuto presentare il suo libro “La mia vita in bicicletta”: sopraggiunti problemi personali impediscono alla neo novantenne fisica, fiorentina di nascita, di essere presente.

Ciclotour Mugello: modo “slow” di far vivere il territorio

Donne, ciclismo eroico, solidarietà: sono questi i temi distintivi della quinta edizione del Ciclotour Mugello, in programma domenica, con partenza ed arrivo a Scarperia. Temi del 2012, che si legano a quelli tradizionali di questa manifestazione come quello del pedalare per la salute, in sicurezza, ammirare le meraviglie di un paesaggio che emoziona ad ogni curva delle strade, alla scoperta dei sapori e dell’ospitalità del territorio. Sono già tante le iscrizioni giunte, sfruttando anche i termini vantaggiosi che erano offerti a chi si muoveva per tempo, anche se il termine per poter prendere parte all’appuntamento è quello delle 24 di venerdì 15 giugno. Va ricordato che, quest’anno, la manifestazione è ad iscrizione gratuita per tutte le donne.

Una delle novità, insieme ai tre rinnovati percorsi (dai 60 km del breve, passando per i 90 km del medio, fino ad arrivare ai 150 km del lungo che prevede passi impegnativi ma estremamente suggestivi come Futa, Paretaio, Carnevale e Colla) a cui si aggiunge quello di 77 Km, in parte sterrato, riservato alle biciclette d’epoca, autentica novità di questa edizione, che, grazie alla stretta collaborazione con l’Associazione “Bici d’Epoca” porterà all’organizzazione di uno speciale tracciato, dedicato a Mario e Vasco Baroni (“I Baroni di Zollaia”). Questo in prospettiva anche di un rapporto più consolidato che dovrebbe portare in Mugello, una tappa del Giro d’Italia per bici d’epoca in un futuro molto prossimo.

E come detto, i terribili avvenimenti legati al terremoto che ha scosso l’Emilia Romagna, da cui normalmente c’era grande partecipazione all’evento mugellano, ha ulteriormente rafforzato i legami: l’organizzazione devolverà una parte degli incassi proprio per i bisogni delle popolazioni colpite dal sisma, ed inoltre sono stati acquistati 25 chili di Parmigiano Reggiano, fra quelli dell’azienda colpita dalle prime scosse, che saranno utilizzati nei ristori, unendo la solidarietà al discorso della corretta alimentazione per gli atleti, cosa curata quest’anno particolarmente anche nel pasta party di fine manifestazione.

Partenza prevista per le 7 di domenica, dunque, nello spettacolare scenario di Piazza dei Viari a Scarperia che  ospiterà anche l’arrivo della manifestazione, oltre all’allestimento del villaggio hospitality, dove si potrà ritirare il ricco pacco gara offerto ai partecipanti. Gli atleti che partiranno in orario (la partenza alla francese è consentita sino alle 8.30), potranno prendere parte al suggestivo giro di pista all’interno del Mugello Circuit, per poi, prima di dividersi a seconda del percorso scelto, effettuare l’inusuale transito sulla diga del Lago di Bilancino, in ricordo di Gastone Nencini, nato proprio nel borgo attualmente ai piedi della struttura che contiene il lago, al quale è anche, intitolato il premio a squadre finale.

Tanti anche coloro che, approfittando della manifestazione, e dei pacchetti appositamente messi a disposizione dall’Ufficio Turismo dell’Unione dei Comuni del Mugello, hanno scelto di passare un fine settimana in Mugello, nel pieno spirito che il Cicloturismo vuol trasmettere e che può essere una notevole ricchezza per il territorio.

Ed anche se ogni ciclista è molto affezionato al proprio mezzo, notevole interesse ha suscitato anche un’altra delle novità di quest’anno: quella di poter noleggiare la bicicletta, senza il problema di portarsela dietro, mettendosi preventivamente in contatto con Mugello Bike Store di Borgo S. Lorenzo (0558454126).

spela casino online